Conus (Stephanoconus) gastaldii  (Michelotti, 1847)

Pseudonoduloconus gastaldii (Michelotti, 1847)

Conus imperialis (Bellardi & Michelotti, 1841)

Conus subnocturnus (Orbigny, 1852)

Conus nocturnus (Lamarck—Neugeboren, 1858: 106)

Conus subcoronatus (Böttger, 1887)

 

 


Descrizione e caratteristiche:

 

Questa specie, anch’essa abbastanza rara, nella parte della spira, ricorda molto il Conus imperialis (Linnaeus, 1758), mentre si differenzia abbastanza da questo nella parte anteriore, in cui lo S. gastaldii è più assottigliato. Sacco la descrive come una specie molto variabile: la spira è più o meno depressa, i tubercoli più o meno accentuat1, le strie della regione della spira più o meno visibili. I tubercoli sovente sono appena accennati come ondulazioni e poi divengono grossi e rilevati verso l'apertura. I solchi trasversi della regione caudale sono tra loro distanti, ampli ma poco profondi, talvolta appena accennati, talvolta invece estesi anche in una parte della regione ventrale (Sacco, 1893).


Distribuzione:

Distribution in Paratethys. Badenian (middle Miocene): Transylvanian Basin: Lăpugiu de Sus (Romania) (Boettger 1887). (2)

 

Proto-Mediterranean Sea and northeastern Atlantic:

Burdigalian (early Miocene):  Turin Hills (Sacco 1893b);  (2)

Aquitaine Basin: Léognan, Mérignac, Saint-Paul-lès-Dax (France) (Peyrot 1931); (2)

middle Miocene (Langhian): Langhian: Aquitaine Basin: Manciet (France) (Peyrot 1931, as Conus subnocturnus, d’Orbigny, 1852). (2)

 


 

Conus imperialis  Bellardi & Michelotti, 1841 Primary Type ImageConus imperialis  Bellardi & Michelotti, 1841 Primary Type Image

Stephanoconus gastaldii

 

Conus imperialis (Bellardi & Michelotti, 1841)

 

 

Conus subcoronatus (Böttger, 1887) Holotype - Lapugy

Pseudonoduloconus gastaldii (2)

 

 

Conus nocturnus var. Lamarck - Grateloup

 

Conus subnocturnus – (Orbigny, 1852 – Peyrot)

 

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Conus nocturnus deburghiae 
Mioskon Island, Raja Ampat, West Papua. 
Juvenile (27 mm) and adult (53 mm).

 


 

Stephanoconus gastaldii

97,0 x 57,4 mm.

Aquitaniano – Roquefort – Landes – Francia

[AZFC 504-01]

 

 

 



Bibliografia Consultata

 

·        (2) - MATHIAS HARZHAUSER & BERNARD LANDAU A revision of the Neogene Conidae and Conorbidae (Gastropoda) of the Paratethys Sea