Conus (Lithoconus) hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879)

Kalloconus hungaricus




Descrizione e caratteristiche:


Questo Conus č tozzo, piuttosto largo rispetto all’altezza. Le spire sono leggermente, ma visibilmente elevate, talvolta soprattutto all’inizio. Le singole spire sono di solito piatte, a volte anche un po’ convesse, la svolta finale č concava con una leggera depressione, appena percettibile. Negli esemplari ben conservati, le spire sono percorse da strie fini trasversali. Il bordo periferico č arrotondato, e si riduce uniformemente verso la base, in modo che il profilo č quasi piatto, solo leggermente convesso. Anche la base dell’ultima spira č ricoperta da numerose finissime strisce orizzontali appena percettibili.

 

Il Conus hungaricus č una specie problematica. Hoernes & Auinger (1879) hanno basato la loro descrizione su esemplari, che, secondo Harzhauser & Landau, rappresentano tre specie differenti. Sfortunatamente, hanno considerato l'esemplare da Coşteiu de Sus, illustrato da loro come tav. 4, fig. 1, come esemplare caratteristico. Questo esemplare, tuttavia, ha spirali concave e striate e spalla nettamente angolata (come un secondo esemplare nel lotto tipo). Harzhauser & Landau ritengono che questo esemplare rappresenti un Monteiroconus daciae (Hoernes & Auinger, 1879) (3).

 

Il secondo esemplare illustrato da Hoernes & Auinger (1879, tav.2, fig.6) e altri sintetici dal bacino di Vienna, differiscono notevolmente da quegli esemplari nella loro spalla arrotondata e spire lisce e debolmente convesse. Tutti gli autori successivi hanno identificato questo morfotipo come Conus hungaricus. Hoernes & Auinger (1879) non hanno designato un esemplare tipo secondo la nostra comprensione moderna e quindi Harzhauser & Landau hanno selezionato il sintipo illustrato da loro come fig. 10 B, da Coşteiu de Sus (Romania), come lectotipo del Conus hungaricus (3).

A causa della situazione ambigua, Bałuk (1997) ha sinonimizzato il Conus daciae e il Conus hungaricus(3).

Anche se i subadulti M. daciae ricordano morfologicamente di Kalloconus hungaricus, quest’ultimo differisce dal M. daciae per l’ultimo giro ventricoso  e per la curva sottosuturale piů superficiale (3).

 

 

 

 

 

Conus hungaricus (1)

Tav. II fig. 6

 

 

Conus hungaricus (1)

Tav. IV fig. 1

 

Conus daciae (3)

 

 (3)

B1–B3. Kalloconus hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879), Coşteiu de Sus (Romania), NHMW 1867/0029/0004.

C1–C3. Kalloconus hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879), Bad Vöslau (Austria), NHMW 1851/0013/0018.

D1–D2. Kalloconus hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879), Bad Vöslau, NHMW 2010/0004/1578. 

 

*   

 

Conus hungaricus

 

Conus hungaricus (2)

 

 

 

 
Distribuzione:

 

Austria:             Voeslau,Wildon

Cecoslovacchia:  Lapugy

Jugoslavia:

Romania:

Turchia:

Ungheria:          Band villane, Ritzing



 




 

Conus (Lithoconus) hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879)

mm. 64,2 x 43,4

Miocene – Badeniano

Sand Mines HRUSOVANY NAD JEVISOVKOU , CZECH REPUBLIC

[AZFC N. 464-01]

 

Conus (Lithoconus) hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879)

mm. 41,0 x 26,2

Miocene – Badeniano

Band village, Ungheria

[AZFC N. 464-02]

Conus (Lithoconus) hungaricus (Hoernes & Auinger, 1879)

mm. 31,5 x 20,4

Miocene – Badeniano

Band village, Ungheria

[AZFC N. 464-03]

 

 



 


 

Conus hungaricus

NHMW 1851/0013/0018

mm. 66,2 x 46,1

Figs 10 C1–C3: Bad Voslau (Austria)

Kalloconus hungaricus

NHMW 2010/0004/1578

mm. 65,8 x 43,9

Figs. D1–D2: Bad Vöslau

Conus hungaricus

mm. 64,2 x 43,4

Miocene – Badeniano

Repubblica Ceca

[AZFC N. 464-01]

Conus hungaricus

NHMW 1867/0029/0004

mm. 55,9 x 40,4

Figs 10 B1–B3: Coşteiu de Sus (Romania)

Conus hungaricus

mm. 41,0 x 26,2

Miocene – Badeniano

Band villane, Ungheria

[AZFC N. 464-02]

Conus (Lithoconus) hungaricus

mm. 31,5 x 20,4

Miocene – Badeniano

Band village, Ungheria

[AZFC N. 464-03]

 



 

 



Bibliografia Consultata

 

 

·        (1) - R. Hoernes und M. Auinger (1879) “Die Gastropoden der Meeres-Ablagerungen der ersten und zweiten miocänen Mediterran-stufe in der Österreichisch-Ungarischen monarchie”, Vienna

·        (2) - Zoltán Kovács & Péter Balázs (2016) “ Conidae (Neogastropoda) assemblage from the Middle Miocene of the Făget Basin (Romania) in the collection of the Hungarian Natural History Museum, Budapest“

·        (3) - Harzhauser, Mathias & Landau, Bernard, 2016, A revision of the Neogene Conidae and Conorbidae (Gastropoda) of the Paratethys Sea, Zootaxa 4210 (1), pp. 1-178: 106-108    Kalloconus ungaricus