Conus (Lithoconus) imitator          (Brown & Pilsbry, 1911)

Conus (Lithoconus) imitator lius    (Woodring, 1928)

Descrizione e caratteristiche:


E’ un Conus alto circa il doppio rispetta alla larghezza, con la parte delle spire che occupano circa ¼ della lunghezza totale. La parte relativa alle spire a concava e acuminata nel terzo superiore; i primi 3 giri sono lisci, mentre i successivi 4 o 5 giri presentano una carena che si proietta al di sopra della sutura: nei primi 2 ½ giri la carena è tubercolata e successivamente è liscia. I giri successivi sono inclinati meno ripidamente e sono molto leggermente concavi, contrassegnati da leggere striature di accrescimento e da deboli righe spirali, leggermente prominenti rispetto alla sutura. L’ultimo giro è carenato, la pendenza sotto l’angolo è rettilinea, ma appena percettibilmente convessa nella parte superiore, e concava nella metà inferiore, che presenta circa 16 cordoni spirali abbastanza ben delineati. Il labbro è arcuato fortemente in avanti ed è fortemente arretrato all’estremità superiore. Questo Conus è probabilmente un discendente del Conus alveatus, ma in quella specie le spire sono molto più fortemente striate e sono tubercolari un numero maggiore di giri (1).

 

Questo Conus è presente dall’Oligocene Superiore al Pliocene(3).

 

Fig. 1. Geographic location of Cubagua Island and distribution of the Miocene to Early Pleistocene

biogeographic provinces and the Colombian–Venezuelan–Trinidad Subprovince (3).

 


Conus (Lithoconus) imitator lius    (Woodring, 1928)

 

 

E’ una conchiglia di media grandezza, con spira alta, spalla angolata. Le prime spire non sono tubercolate. La fasciola sifonale è leggermente sporgente. Il labbro esterno è fortemente retratto, la tacca anale è profonda. La fasciole anale è concava, con sottili fili a spirale. La scultura delle conchiglie degli esemplari adulti è costituita da scanalature a spirale sulla metà anteriore della spirale del corpo (4).

 

Lunghezza 46,6 mm .; diametro 21,7 mm. (Holotype U. S. Nat. Mus. No. 135276).

 

Le conchiglie giovani hanno una scultura su tutta la spirale del corpo, ma le scanalature sono sostituite da sottili fili bassi sulla parte posteriore della spirale. La principale differenza tra questa sottospecie e il Conus imitator (Brown e Pilsbry), dalla formazione Gatun della zona del canale di Panama, consiste nell’assenza di tubercoli sulle prime spire degli esemplari di Bowden. Inoltre, il labbro esterno è più fortemente retrattivo, la fasciola anale è più concava e la scultura del corpo è costituita da solchi anziché fili. Una piccola popolazionedi Conus imitator si trova nelle formazioni Baitoa, Cercado e Gurabo (4).

Il Conus chipolanus è più piccolo e ha una spalla più ampia rispetto ai piccoli esemplari di Conus imitator lius. Una specie vivente, nota come C. delesserti, trovata da Capo Hatteras al Golfo del Messico, ha tubercoli sui primi spirali come il Conus imitator  (4).

Il Conus arcuatus, che vive sulla costa pacifica dell'America centrale e del Messico, ha anche i primi vortici tubercolari e la sua spalla non è così ampia (4).

Questo cono difficilmente può essere confuso con esemplari immaturi di Conus stenostoma, che hanno una spira più bassa, una spalla più ampia e un labbro esterno più retrattivo, così come le prime spire tubercolate (4).

 

È rappresentato da sei esemplari, tutti nella collezione Henderson (4).

 

 

Conus imitator lius (4)

 

La principale differenza tra questa sottospecie e il Conus imitator consiste nell’assenza di tubercoli sulle prime spire.

 

 

 

 




 

Conus imitator

(Plate XXIII Fig.4) (1)

 

Conus imitator 

(M.te Hope  Plate 2 Fig. 6) (2)

Conus imitator

Rio Babano Formation – Costa Rica



 

 

 



Bibliografia Consultata