Conus (Chelyconus) sturi (Hoernes & Auinger, 1879)


Descrizione e caratteristiche:


Q
uesto Conus ha un guscio meno sottile del Conus Transsylvanicus, con il quale è indubbiamente in stretta relazione. Le spire, piane e carenate, sono separate da una sutura profonda e tutte presentano evidenti strie a spirale. Le strisce di crescita sono abbastanza diritte. La superficie dell’ultimo giro presenta linee trasversali filiformi in rilievo, che sono più o meno evidenti nei diversi esemplari; la distanza ed il numero di queste strie è variabile da esemplare a esemplare. L'apertura è stretta, appena allargata alla base.

 

Nell’esemplare illustrato [AZFC N. 307-00] si intravede una traccia di macchie color ruggine, simili a quelle del Conus Transsylvanicus.

 

 

 

Conus sturi

 

Conus sturi

 

 

 

 

Conus transsylvanicus

 

 

 

Il Conus sturi si distingue dal Conus transsylvanicus:

 

 

1 -

attraverso la forma delle spire, che è convessa nel Conus transsylvanicus, mentre è di solito debolmente concava o appena convessa nel primo, e attraverso la sutura, più marcata nel Conus sturi e meno profonda nel Conus transsylvanicus.

2 -

attraverso la forma più allungata che presenta il Conus sturi rispetto al Conus transsylvanicus.

3 -

attraverso la colorazione e la striatura descritta.

 

 
Distribuzione:

 



Sistematica:



Dominio

EUCARYOTA

Whittaker & Margulis,1978

 

 

Regno

Animalia

Linnaeus, 1758

 

 

Sottoregno

Bilateralia

(Hatschek, 1888) Cavalier-Smith, 1983

 

 

Ramo

Protostomia

Grobben, 1908

 

 

Infraregno

Lophotrochozoa

 

 

 

Superphilum

Eutrochozoa

 

 

 

Philum

Mollusca

(Linnaeus, 1758) Cuvier, 1795

 

 

 

 

 

 

 

Classe

GASTROPODA   

Cuvier, 1797

 

 

Sottoclasse

ORTHOGASTROPODA 

Ponder & Lindberg, 1997

 

 

 

 

 

 

 

Superordine

CAENOGASTROPODA 

Cox, 1970

 

 

 

Sinonimo

 

 

 

 

MESOGASTROPODA

Thiele, 1925  

 

 

 

 

 

 

 

Ordine

SORBEOCONCHA

Ponder & Lindberg, 1997

 

 

Sottordine

HYPSOGASTROPODA

Ponder & Lindberg, 1997

 

 

Infraordine

NEOGASTROPODA

Thiele, 1929

 

 

 

Sinonimo

 

 

 

 

STENOGLOSSA  

 

 

 

 

 

 

 

 

Superfamiglia

CONOIDEA 

Rafinesque, 1815

 

 

Famiglia

CONIDAE

Linnaeus, 1758

 

 

Genere

Conus

Linnaeus, 1758

 

 

Sottogenere

Chelyconus

Mörch, 1852

 

 

 



 

Conus sturi mm. 35,6 x 16,2 – Miocene (Badeniano) - Pleven (Bulgaria) - [AZFC N. 307-00]

 

 

 

Conus sturi (1)

 

 

Conus transsylvanicus (1)

 

 


 

Conus sturi (2)

mm. 49.1

Lăpugiu de Sus (Romania)

Conus sturi (2)

mm. 43,7

Lăpugiu de Sus (Romania)

Conus sturi

mm. 35,6 x 16,2

Miocene (Badeniano)

Pleven (Bulgaria)

[AZFC N. 307-00]

 

 

 



Bibliografia Consultata

 

 

·        (1) - R. Hoernes und M. Auinger (1879) “Die Gastropoden der Meeres-Ablagerungen der ersten und zweiten miocänen Mediterran-stufe in der Österreichisch-Ungarischen monarchie”, Vienna

·        (2) - Harzhauser, Mathias & Landau, Bernard, 2016, A revision of the Neogene Conidae and Conorbidae (Gastropoda) of the Paratethys Sea, Zootaxa 4210 (1), pp. 1-178: 106-108    Lautoconus ponderosus