Conus (Leptoconus ?) sulciferus (Deshayes, 1835)

Conus                         sulcifer     (Deshayes, 1835)

Conus berwerthi (Hoernes & Auinger, 1879)
       

Descrizione e caratteristiche:

 

Questa rara specie è in correlata al Conus crenulatus; si differenzia per le spire meno piane e spire più vicine, limitate esternamente da una spalla angolata sulla quale si ergono corte crenulature, un poco compresse, che scompaiono nell’ultimo giro. La spalla di ogni spira ha un aspetto ingrossato, come a formare un cordone. La sutura è posta immediatamente a ridosso delle crenulature sull’angolo marginale. L’ultimo giro è regolarmente conico, non leggermente panciuto, come invece nel caso del Conus crenulatus.  La scultura dell’ultimo giro è formata da linee spirali in rilievo, molto ravvicinate, che s’incrociano con le linee di crescita: nel punto d’incrocio, in alcuni esemplari si può notare la formazione di un ispessimento puntiforme. Nell’esemplare AZFC 255-00 la scultura dell’ultimo giro è scomparsa, ad eccezione del reticolo dei puntini formati dall’incrocio tra le linee di crescita e le linee spirali della scultura.

Rispetto al Conus derelictus la spira può raggiungere una maggiore altezza, pur esistendo esemplari la cui spira è abbastanza bassa, ma, come spesso succede nel caso dei Conus, l'altezza della spira può variare notevolmente; Le spire sono caratterizzate da un bordo più arrotondato e più ingrossato; il reticolo formato sull'ultimo giro dall'incrocio delle linee di crescita con le linee spirali è più marcato, tanto da formare, in corrispondenza dell'intersezione, dei puntini in rilievo, che in qualche esemplare più usurato formano linee spirali di puntini allineati in rilievo senza altra traccia di scultura.

 
Distribuzione:

E’ presente in Francia nell’Eocene e nel Miocene.

 

 

 


 

 

Conus sulciferus Lectotype UCBL mm. 63,5 x 34,5

Eocene – Monville (Francia)(2)

 

Conus sulciferus

 

Conus berwerthi

(Hoernes & Auinger, 1879)

Austria

Conus berwerthi

(Hoernes & Auinger, 1879)

Francia

 

 

 

 


 

Conus sulciferus mm. 16,2 x 8,5 - [AZFC N. 255-01]

Miocene (Aquitaniano) – Mont de Marsan

 

Conus sulciferus mm. 39,2 x 23,0 – Miocene - [AZFC N. 255-00]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conus sulciferus

mm. 50

MNHN.F.J02883

Conus sulciferus

mm. 39,2 x 23,0

[AZFC N. 255-00]

 

 

 

Conus sulciferus

mm. 16,2 x 8,5

 

 

 

 

 

 



Bibliografia Consultata